SITO VIR


Vai ai contenuti

Installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche

VERIFICHE IMPIANTI ELETTRICI

Verifiche istallazioni e dispositivi contro le scariche atmosferiche


Questa verifica riguarda gli impianti di protezione contro le scariche atmosferiche di strutture che necessitano di LPS a seguito di valutazione del rischio di fulminazione per le persone, allo scopo di contenere quest'ultimo nei limiti di tollerabilitā stabiliti dalle Norme.
Un impianto di protezione (LPS) č composto, in generale, da un impianto esterno (LPS esterno) e da un impianto interno (LPS interno). La verifica va condotta controllando che l'impianto realizzato risponda al progetto e alle Norme di sicurezza, rappresentate in pratica dalle Norme e dalle Guide CEI.
La verifica si articola nel seguente modo:
Esame della documentazione
In questa fase occorre prendere visione della documentazione di progetto e della valutazione del rischio, accertandosi che soddisfi i riferimenti normativi.
Particolare importanza assume il tipo di documentazione in questo tipo di verifica, in quanto l'impianto da adottare non č univocamente individuato dal tipo di struttura e dalla destinazione d'uso, come avviene per gli impianti di terra, ma dipende dalla valutazione del rischio. La documentazione solitamente fa parte di un apposito progetto, in generale compreso nel progetto complessivo dell'impianto elettrico ed č essenzialmente composta dalle seguenti parti:
" eventuali verbali dell'Ente verificatore precedente (ISPESL, ARPA, ASL o Organismo abilitato);
" eventuale dichiarazione di conformitā alla regola dell'arte (Legge 186/68) rilasciata dal costruttore dell'impianto;
" valutazione del rischio;
" caratteristiche dell'LPS esterno, individuate attraverso una relazione con i necessari calcoli e gli elaborati grafici occorrenti, anche di dettaglio, tra l'altro riguardanti:
componenti (captatori, calate e dispersore) e se di tipo naturale o normale ed eventuali collegamenti con parti metalliche esterne, sistema di ancoraggio, punti di misura, verifica della protezione dalle tensioni di contatto e di passo se necessaria, categoria dell'LPS e parametri di progetto. Per i ferri di armatura, eventualmente usati come organi naturali dell'LPS esterno, occorre la documentazione di dettaglio, che ne attesti la continuitā secondo la Norma.
" caratteristiche dell'LPS interno e delle sue parti, attraverso una relazione contenente i calcoli occorrenti e gli elaborati grafici necessari, riportanti, tra l'altro: nodi equipotenziali, collegamenti equipotenziali degli impianti esterni ed interni (o caratteristiche di eventuali schermi) e dei corpi metallici esterni ed interni, caratteristiche dei limitatori di sovratensione (SPD) e dati relativi alla loro scelta e al loro coordinamento, determinazione della distanza di sicurezza ed individuazione di eventuali collegamenti di corpi metallici all'LPS esterno.
Esame a vista dei luoghi e degli impianti
Accertare che l'impianto sia installato e manutenuto secondo le norme di sicurezza e verificare che le condizioni di realizzazione siano corrette e rispondenti alla documentazione di progetto secondo i riferimenti normativi.
L'esame a vista, oltre ad accertare che l'impianto sia installato e manutenuto secondo le Norme di sicurezza, deve prendere in esame tutte le parti costituenti l'LPS, le condizioni della struttura protetta, gli elementi del sistema di protezione e occorre controllare che essi rispondano a quanto indicato nel progetto e nella valutazione del rischio.
In dettaglio vanno ispezionati gli ancoraggi e le connessioni degli elementi dell'LPS esterno, il loro stato di buona conservazione insieme a quello dei limitatori di sovratensione.
Prove
Vanno eseguite, secondo i riferimenti normativi, per accertare l'efficienza dell'impianto.
Le prove e le misure da effettuare sono le seguenti:
" prove di continuitā degli elementi dell'LPS (questa prova va eseguita in tutti i casi ed č preferibile prima delle altre per ragioni di sicurezza del personale);
" misura della resistenza di terra (il valore della resistenza di terra va desunto dalla misura che viene normalmente eseguita nell'ambito della verifica dell'impianto di terra);
" verifica della continuitā elettrica dei ferri d'armatura (solo se non esiste la documentazione che ne attesti le caratteristiche richieste dalla Norma).













Torna ai contenuti | Torna al menu